22 Settembre 2020

Design

La forma è solo un aspetto del design e asseconda sempre la funzione.

Design è un termine che spesso cade vittima di interpretazioni sbagliate. In italiano se ne fa un uso specifico e non generale, riferendolo il più delle volte allo stile moderno, e apparentemente di tendenza, di oggetti di arredamento oppure, in senso più ampio, alla moda o alla decorazione di interni. In molti casi è utilizzato erroneamente per definire un prodotto di qualità o di ricercata personalità estetica. In inglese, invece, il termine è meno connotativo ma più efficiente poiché viene inteso nell’accezione di “progetto” o “progettazione”.
Per design, infatti, è giusto intendere la progettazione e la realizzazione di oggetti, materiali o concettuali, per un uso o scopo specifico attraverso procedure prestabilite e ripetibili.

•PRODUCT DESIGN
•INTERIOR DESIGN
•EXISIBITION DESIGN

I settori interessati sono molteplici e si possono racchiudere in tre campi principali:
•Design del prodotto: design dell’arredo, design automobilistico, design della moda, packaging design, etc.
•Design degli ambienti e degli spazi: progettazione e allestimento di ambienti interni ed esterni.
•Design della comunicazione: brand design, web design, verbal design, interaction design, food design, etc.
Sono oggetti di design una lampada, un’automobile, un abito e un giardino pubblico, ma anche un logo, l’interfaccia di un'app e il claim di un messaggio di marketing e perfino l’organizzazione di un evento e l’allestimento di una mostra.
Un oggetto di design è progettato con l’intenzione di soddisfare uno specifico bisogno. Il concetto d’intenzione è fondamentale: il design ragiona per procedure, cioè stabilisce un insieme di operazioni le cui caratteristiche sono determinate da una finalità precisa che deve essere ben chiara a monte del processo.
Per raggiungere lo scopo l’oggetto deve poter essere prodotto, riprodotto e utilizzato dal pubblico. Produzione, riproducibilità, diffusione e consumo, pertanto, sono fasi intrinseche del processo di design.
Progettare non significa solamente inventare la forma di un oggetto e replicarla, vuol dire anche pensare il prodotto all'interno di una strategia complessiva, metterlo in opera nella società e verificare che sia realmente utile alle persone.

Il design è oggettivo, manda lo stesso messaggio a tutti, si preoccupa che il pubblico capisca il prodotto e lo sappia utilizzare.

Riproducibilità. Un’opera d’arte conserva l’unicità che la contraddistingue; un oggetto di design, invece, non esiste in originale ma nelle sue copie, deve poter essere riprodotto in modo identico su vasta scala e in tempi adeguati al mercato.

Design della comunicazione: aiutare le aziende a comunicare meglio, a creare relazioni con il pubblico e a stabilire rapporti commerciali. La cosa che rappresenta la parte più entusiasmante del design è la sua capacità di fondersi con la vita delle persone, rendendola più semplice e qualitativamente migliore.

Sito realizzato da www.planimetrie.net
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account